Euclide Certificazione Energetica è la soluzione software, per la verifica e l'attestazione delle prestazioni energetiche degli edifici, pienamente conforme ai decreti interministeriali del 26 giugno 2015, in vigore a partire dal 1° ottobre 2015.

Euclide Certificazione Energetica è un software certificato dal Comitato Termotecnico Italiano (CTI), che ne attesta la conformità alle norme UNI/TS 11300-1:2014, UNI/TS 11300-2:2014, UNI/TS 11300-3:2010, UNI/TS 11300-4:2012, raccomandazione CTI R14:2013 (certificato di conformità n. 49 del 22/12/2014).

Euclide Certificazione Energetica permette di redigere sia le relazioni per gli edifici di nuova costruzione (ex legge 10) che gli attestati di prestazione energetica per tutte le regioni che utilizzano il modello nazionale (ora anche Piemonte, Abruzzo, Veneto e Friuli Venezia Giulia), per l'Emilia Romagna e per la Liguria (esportazione in XML della sola parte involucro).

I calcoli eseguiti da Euclide Certificazione Energetica sono aggiornati alle norme UNI/TS 11300-1:2014, UNI/TS 11300-2:2014, UNI/TS 11300-3:2010, UNI/TS 11300-4:2012 ed alle norme EN richiamate dalle UNI/TS 11300 e dal D. Lgs. 192/2005 art. 11 comma 1 ed alla Legge 90/2013.
Euclide Certificazione Energetica è adeguato alle disposizioni contenute nei decreti attuativi della Legge 90/2013, approvati il 26 giugno 2015 ed in vigore a partire dal 1° ottobre 2015:

  • Decreto 26 giugno 2015 - Requisiti minimi
  • Decreto 26 giugno 2015 - Linee guida APE 2015
  • Decreto 26 giugno 2015 - Nuove relazioni tecniche di progetto

Nel modo di operare non è cambiato nulla rispetto alle precedenti versioni. Le modalità di input dei dati ed i comandi per ottenere documenti e relazioni sono gli stessi. Le principali modifiche introdotte riguardano:

Attestato di prestazione energetica

  • Nuovo calcolo sulla base dell'edificio di riferimento (edificio che ha la stessa localizzazione e geometria dell'edificio reale, ma con caratteristiche di involucro e tipologie di impianti standard) e tenendo conto delle nuove classi energetiche introdotte: A1, A2, A3 e A4
  • Stampa Attestato Prestazione Energetica sia in formato PDF che in formato Microsoft Word
  • Esportazione in formato XML per il catasto energetico dell'APE secondo lo standard nazionale
  • Attestato di qualificazione energetica: stampa dei nuovi attestati sia in formato PDF che in formato Word
  • Modello per gli annunci commerciali: stampa del nuovo modello sia in formato PDF che in formato Word

Relazione tecniche di progetto

  • Nuove tipologie di intervento attivabili per progetti successivi al 1° ottobre 2015
  • Nuove verifiche di legge per progetti successivi al 1° ottobre 2015
  • Nuovi modelli di relazione tecnica, in base alla tipologia di intervento (nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti di secondo livello, riqualificazioni energetiche)
  • Nuovo calcolo dei valori limite sulla base dell'edificio di riferimento (edificio che ha la stessa localizzazione e geometria dell'edificio reale, ma con caratteristiche di involucro prefissate e tipologie di impianti standard)
  • Nuove tabelle per i parametri termici dell'edificio di riferimento valide a partire dal 1° ottobre 2015 e dal 1° gennaio 2021 (1° gennaio 2019 per gli edifici pubblici)
  • Nuove tabelle dei valori limite per la riqualificazione energetica degli edifici
  • Introduzione del concetto di edificio ad energia quasi zero

Calcoli

  • Implementati nuovi calcoli per la stagione di riscaldamento e di raffrescamento (capitolo 10 della UNI/TS 11300-1:2014)
  • Ponti termici: inserito nuovo atlante dei ponti termici da utilizzarsi in sostituzione di quelli di cui all’allegato A della UNI EN ISO 14683:2008 e del prospetto 4 della UNI/TS 11300-1:2008 (entrambi soppressi)
  • Archivio strutture: inserito nuovo abaco delle strutture (UNI/TR 11552) da utilizzarsi per ricavare la trasmittanza e la capacità termica dei componenti opachi di edifici esistenti in assenza di informazioni più precise (in funzione della tipologia edilizia, del luogo e del periodo di costruzione)
  • Implementati nuovi algoritmi di calcolo degli scambi per ventilazione (capitolo 12 ed appendice F della UNI/TS 11300-1:2014)
  • Implementato nuovo calcolo del fabbisogno di energia per la ventilazione meccanica e per la climatizzazione invernale in presenza di impianti aeraulici (appendice C della UNI/TS 11300-2:2014)
  • Implementato nuovo calcolo del fabbisogno di energia per l’illuminazione (appendice D della UNI/TS 11300-2:2014)
  • Implementato calcolo del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3)
  • Implementate modifiche al calcolo delle perdite del sottosistema di distribuzione idronico (appendice A della UNI/TS 11300-2:2014)
  • Implementata la nuova valutazione degli apporti di energia termica dovuti alla radiazione solare (paragrafo 11.4 e capitolo 14 della UNI/TS 11300-1:2014)
  • Aggiunto il calcolo dello scambio di energia termica verso ambienti non climatizzati confinanti con diverse zone termiche (appendice A della UNI/TS 11300-1:2014)
  • Aggiunto il calcolo dei fabbisogni di energia termica per umidificazione e deumidificazione (paragrafo 5.3 della UNI/TS 11300-1:2014)
  • Trasmittanza di energia solare totale: il fattore di esposizione Fw (precedentemente pari a 0.9) viene ora estrapolato dal nuovo prospetto 20 della UNI/TS 11300-1:2014 in funzione della tipologia di vetro, dell'esposizione e del mese dell'anno
  • I fattori di riduzione per ombreggiatura relativi alla sola radiazione diffusa possono essere determinati attraverso i prospetti D.13, D.26 e D.39 della UNI/TS 11300-1:2014
  • Modificato il prospetto 8 della UNI/TS 11300-1:2008 (ora prospetto E.3) relativo agli apporti medi globali per unità di superficie di pavimento
  • Dispersioni verso il terreno: eliminato il prospetto 6 della UNI/TS 11300-1:2008 per il calcolo delle dispersioni di pareti o pavimenti controterra, è quindi necessario usare sempre la UNI EN ISO 13370:2008
  • Eliminato il prospetto A.2 della UNI/TS 11300-1:2008 per la stima della trasmittanza termica dei cassonetti, che adesso deve inserire manualmente l'utente
  • Implementato nuovo calcolo per le perdite, le temperature e le portate della condotte di distribuzione ad aria, per il fabbisogno delle Unità di Trattamento Aria e relative batterie.
  • Introduzione di generatori di acqua calda tramite effetto Joule, alimentati da energia elettrica (UNI/TS 11300-2:2014 paragrafo 6.6.4)
  • Nuovo calcolo per il calcolo dei volumi e del fabbisogno termico richiesti di acqua calda sanitaria (UNI/TS 11300-2:2014 punto 7)
Euclide Certificazione Energetica consente di avere, racchiuse in un'unica applicazione, tutte le seguenti funzionalità:

Novità della versione 2013, con piena gestione di:

  • sistemi polivalenti e plurienergetici (punto 5. della norma UNI/TS 11300-4);
  • solare termico (punto 6. della norma UNI/TS 11300-4);
  • solare fotovoltaico (punto 7. della norma UNI/TS 11300-4);
  • combustione di biomasse (punto 8. della norma UNI/TS 11300-4);
  • pompe di calore (punto 9. della norma UNI/TS 11300-4);
  • teleriscaldamento (punto 10. della norma UNI/TS 11300-4);
  • cogenerazione (punto 11. della norma UNI/TS 11300-4);

Principali calcoli effettuati dal programma:

  • Determinazione dei dati climatici della località (UNI 10349);
  • Calcolo della trasmittanza delle strutture opache e dei divisori (UNI EN ISO 6946);
  • Calcolo semplificato (asset rating) della trasmittanza dei componenti finestrati (UNI/TS 11300-1);
  • Calcolo analitico (design rating) della trasmittanza dei componenti finestrati (UNI EN ISO 10077-1);
  • Calcolo della trasmittanza di pavimenti e pareti verso il terreno (UNI EN ISO 13370);
  • Calcolo semplificato (asset rating) delle temperature di locali non riscaldati (UNI/TS 11300-1);
  • Calcolo analitico (design rating) delle temperature di locali non riscaldati (UNI/TS 11300-1, UNI 13789);
  • Calcolo della ventilazione naturale e meccanica (UNI/TS 11300-1, UNI/TS 11300 Errata Corrige, UNI 10339);
  • Calcolo degli apporti solari e degli apporti interni (UNI/TS 11300-1, UNI EN ISO 13790, UNI 10349);
  • Calcolo del rendimento di emissione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo del rendimento di regolazione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo semplificato (asset rating) del rendimento di distribuzione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo analitico (design rating) del rendimento di distribuzione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo del rendimento globale medio stagionale (UNI/TS 11300-2, UNI EN ISO 13790);
  • Calcolo semplificato (asset rating) del rendimento per generatori a combustione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo analitico (design rating) del rendimento per generatori a combustione (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo del rendimento per pompe di calore (UNI 10348);
  • Calcolo del fabbisogno giornaliero di acqua calda dell’edificio (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo semplificato (asset rating) del rendimento di distribuzione di A.C.S. (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo analitico (design rating) del rendimento di distribuzione di A.C.S. (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo del rendimento di erogazione di A.C.S. (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo del rendimento di generazione di A.C.S. (UNI/TS 11300-2);
  • Calcolo della condensa interstiziale (UNI 13788);
  • Calcolo della condensa superficiale (UNI 13788);
  • Calcolo dell’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale;
  • Determinazione della classe energetica (DM 26/6/2015);
  • Calcolo del risparmio energetico conseguito con interventi migliorativi e relativo tempo di ritorno;

Principali calcoli effettuati dal programma per il raffrescamento estivo:

  • Calcolo della qualità dell'involucro edilizio per il raffrescamento estivo (DPR 59/2009);
  • Calcolo delle caratteristiche dinamiche come attenuazione, sfasamento e capacità termica (UNI 13786);
  • Calcolo della massa superficiale delle strutture opache (UNI 13786)
  • Calcolo della trasmittanza periodica delle strutture opache (UNI 13786);
  • Calcolo del rendimento di emissione di impianti per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3);
  • Calcolo del rendimento di regolazione di impianti per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3);
  • Calcolo del coefficiente di prestazione del sistema di produzione di energia frigorifera (UNI/TS 11300-3);
  • Calcolo dei rendimenti di distribuzione di impianti per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3);
  • Calcolo delle perdite di accumulo di acqua refrigerata per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3);
  • Calcolo del fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione estiva (UNI/TS 11300-3);

Principali verifiche dei requisiti di legge effettuate dal programma, in base al tipo e alla data di intervento:

  • Verifica della trasmittanza delle strutture opache verticali;
  • Verifica della trasmittanza delle strutture opache orizzontali superiori (pavimenti) ed inferiori (coperture);
  • Verifica della trasmittanza dei componenti finestrati;
  • Verifica della trasmittanza dei divisori (comma 7, allegato I, D.Lgs. 311/2006);
  • Verifica del rendimento per generatori a combustione;
  • Verifica del rendimento per pompe di calore;
  • Verifica del rendimento a potenza utile nominale;
  • Verifica della condensa interstiziale e superficiale;
  • Verifica degli indici di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, estiva e globale;
  • Verifica della prestazione energetica dell’edilizio per il raffrescamento estivo;
  • Verifica della massa superficiale o della trasmittanza periodica delle strutture opache (art. 4, D.P.R. 59/2009);
  • Verifiche dei limiti per detrazioni fiscali;
  • Verifica dell’efficienza per ACS;
  • Verifica del coefficiente globale di scambio termico;
  • Verifica dell’area solare equivalente estiva;
  • Verifica dei fabbisogni di energia primaria coperti da fonti rinnovabili.

Principali stampe e documenti predisposti dal programma:

  • Attestato di prestazione energetica (Decreto 26/2015);
  • Attestato di qualificazione energetica (Decreto 26/2015);
  • Annuncio commerciale (Decreto 26/2015);
  • Esportazione file XML in formato “standard nazionale”;
  • Stampa della Relazione Tecnica (D.Lgs. 311/2006);
  • Stampa della Asseverazione delle Opere (D.Lgs. 192/2005 e s.m.);
  • Composizione e stampa dei diagrammi di Glaser (UNI 13788);
  • Composizione e stampa della stratigrafie con grafico delle temperature;
  • Stampa schede degli elementi disperdenti opachi;
  • Stampa schede degli elementi disperdenti trasparenti;
  • Stampa schede dei generatori;
  • Stampa scheda analitica di ciascun locale riscaldato;
  • Stampa scheda analitica di ciascuna zona termica;
  • Stampa prospetto interventi migliorativi;
  • Stampa scheda informativa per interventi di riqualificazione energetica;
  • Stampa quadro riassuntivo ed esportazione XML per SACE (Regione Emilia Romagna);
  • Composizione ed esportazione file XML in formato Celeste (Regione Liguria);
  • Stampa prospetto VEA-ITACA Friuli Venezia Giulia;
  • Stampa prospetto riassuntivo protocollo ITACA;
Euclide Certificazione Energetica dispone di una completa banca dati suddivisa in molteplici archivi, tra cui:

  • Dati climatici delle località;
  • Potenza frigorifera persa dai canali di distribuzione dell’aria;
  • Materiali omogenei da costruzione (UNI 10351);
  • Materiali NON omogenei da costruzione – Solai (UNI 10355);
  • Materiali NON omogenei da costruzione – Murature (UNI 10355);
  • Strutture complesse orizzontali;
  • Strutture complesse verticali;
  • Componenti finestrati;
  • Ponti termici (Abaco CENED+);
  • Generatori e pompe di calore;
  • Archivio dei combustibili;
  • Indici di affollamento e di areazione degli edifici;
  • Fattori di riduzione degli apporti solari per ostruzioni, aggetti e tendaggi;
  • Fattori di esposizione per elementi vetrati;

Gli archivi sono completamente personalizzabili ed integrabili dall’utente. Le funzioni di importazione ed esportazione degli archivi consento uno scambio di banche dati tra diverse installazioni di Euclide Certificazione Energetica.