Euclide Certificazione Energetica


La soluzione software più intuitiva per:
  • La verifica delle dispersioni termiche
  • Il calcolo del fabbisogno energetico
  • La certificazione energetica (normativa nazionale e varie normative regionali)

    Nuovo wizard per l'imputazione dei ponti termici: è ora possibile individuare il ponte termico desiderato attraverso la scelta di una combinazione di valori tramite vari menu a tendina. Il ponte termico selezionato potrà essere attribuito anche a più elementi composti che condividano la medesima tipologia di struttura (ad esempio a tutte le pareti composte al cui interno è presente la struttura selezionata). Inoltre per il calcolo della trasmittanza lineica alcuni valori saranno direttamente ricavati dal software in base alla strutture utilizzate negli elementi composti. Da questa versione è anche possibile richiamare un ponte termico già precedentemente utilizzato nella pratica.

    Nuovo archivio macchine frigorifere per il raffrescamento con oltre 260 modelli inseriti. Nel caso di macchine multisplit è anche possibile selezionare la combinazione di split installati

    Introdotte nuove funzionalità per la multiselezione degli elementi disperdenti dei vani, con possibilità di utilizzare l'input dati multiplo per attribuire fattore di ombreggiatura, fattore di riduzione dovuto a tendaggi, colore pareti e tipologia struttura al gruppo di strutture selezionate. E' possibile selezionare elementi inseriti in vani diversi dalla pagina "Unità Immobiliare | Elenco strutture disperdenti" o quelli dell'intero edificio nella sezione "Edificio | Multiselezione elementi"

    Nuova stampa del dettaglio mensile per la verifica della condensa

    Creazione impianto: nuovo flag "Impianto centralizzato" che, se attivo, permette di definire un successivo campo "Metodo di ripartizione" in cui indicare:

    a) l'impianto serve tutte le zone inserite
    b) ripartizione in base alla superficie utile
    c) ripartizione in base al volume lordo riscaldato
    d) ripartizione in base ai millesimi

    Selezionando una delle tre opzioni b,c o d il software riproporzionerà automaticamente le potenze relative ai sottosistemi di generazione e distribuzione

    Regione Umbria: adeguamento del software alle modifiche apportate al formato xml di trasmissione APE

Tutte le novità della versione 2020

Versione v11.01b

  • Regione Umbria: adeguamento del software alle modifiche apportate al formato xml di trasmissione APE
Versione v11.01a

  • Creazione impianto: nuovo flag "Impianto centralizzato" che, se attivo, permette di definire un successivo campo "Metodo di ripartizione" in cui indicare:

    a) l'impianto serve tutte le zone inserite
    b) ripartizione in base alla superficie utile
    c) ripartizione in base al volume lordo riscaldato
    d) ripartizione in base ai millesimi

    Selezionando una delle tre opzioni b,c o d il software riproporzionerà automaticamente le potenze relative ai sottosistemi di generazione e distribuzione
Versione v11.01

  • Nuovo wizard per l'imputazione dei ponti termici: è ora possibile individuare il ponte termico desiderato attraverso la scelta di una combinazione di valori tramite vari menu a tendina. Il ponte termico selezionato potrà essere attribuito anche a più elementi composti che condividano la medesima tipologia di struttura (ad esempio a tutte le pareti composte al cui interno è presente la struttura selezionata). Inoltre per il calcolo della trasmittanza lineica alcuni valori saranno direttamente ricavati dal software in base alla strutture utilizzate negli elementi composti. Da questa versione è anche possibile richiamare un ponte termico già precedentemente utilizzato nella pratica.

  • Introdotte nuove funzionalità per la multiselezione degli elementi disperdenti dei vani, con possibilità di utilizzare l'input dati multiplo per attribuire fattore di ombreggiatura, fattore di riduzione dovuto a tendaggi, colore pareti e tipologia struttura al gruppo di strutture selezionate. E' possibile selezionare elementi inseriti in vani diversi dalla pagina "Unità Immobiliare | Elenco strutture disperdenti" o quelli dell'intero edificio nella sezione "Edificio | Multiselezione elementi"
  • Nuovo archivio macchine frigorifere per il raffrescamento con oltre 260 modelli inseriti. Nel caso di macchine multisplit è anche possibile selezionare la combinazione di split installati
  • Raffrescamento: nuovo campo "Funzionamento macchina". Inserendo il valore "a pieno carico" verrà richiesto un unico dato di input, come anche previsto dalla norma UNI 11300 - 5.5.1 Prestazioni delle macchine frigorifere ai carichi parziali: "Analogamente, per macchine già installate di cui non sia possibile conoscere i valori di EER a carico parziale, ai fini del calcolo del coefficiente di prestazione medio mensile si utilizzano i valori ottenuti a pieno carico (forniti dai costruttori secondo la parte pertinente della serie UNI EN 14511) ...". I dati della macchina frigorifera possono essere prelevati dal nuovo archivio "Macchine frigorifere (raffrescamento)" tramite il pulsante "Preleva valori da archivio"
  • Inserita verifica del corretto dimensionamento dell'impianto di riscaldamento (carico termico di progetto invernale)
  • Nuova stampa del dettaglio mensile per la verifica della condensa
  • Modulo Diagnosi energetica: introdotta la stima del consumo elettrico per l'illuminazione per gli edifici pubblici
  • Euclide IFC: (1) Nuovo comando "Raggruppa per nome" che visualizza nella grid di progetto tutte le strutture raggruppate per descrizione dell'elemento. Così facendo sarà possibile assegnare una struttura disperdente a tutti gli elementi del gruppo attivo (oppure solo a quelli selezionati all'interno del gruppo stesso) tramite i comandi disponibili all'interno del menu contestuale associato al tasto destro del mouse (2) Nuova sezione Livelli che permette di selezionare il singolo livello (piano) da visualizzare (3) Possibilità di assegnare direttamente l'orientamento delle strutture dalle viste 3D/2D tramite le funzioni disponibili all'interno del menu contestuale associato al tasto destro del mouse (4) Nuovo comando 2D che visualizza il progetto in pianta (5) Possibilità di impostare per ogni tipologia di entità (ifcWall, ifcWindow ecc.) le variabili dimensionali da proporre all'interno della finestra di collegamento. Tali impostazioni possono essere "di default" oppure riferito al singolo progetto
Pagina 1 di 19 (552 novità)Prev1234567171819Next
Versione: v11.01b
 -Regione Umbria: adeguamento del software alle modifiche apportate al formato xml di trasmissione APE
Versione: v11.01a
 -Creazione impianto: nuovo flag "Impianto centralizzato" che, se attivo, permette di definire un successivo campo "Metodo di ripartizione" in cui indicare:

a) l'impianto serve tutte le zone inserite
b) ripartizione in base alla superficie utile
c) ripartizione in base al volume lordo riscaldato
d) ripartizione in base ai millesimi

Selezionando una delle tre opzioni b,c o d il software riproporzionerà automaticamente le potenze relative ai sottosistemi di generazione e distribuzione
Versione: v11.01
 -Nuovo wizard per l'imputazione dei ponti termici: è ora possibile individuare il ponte termico desiderato attraverso la scelta di una combinazione di valori tramite vari menu a tendina. Il ponte termico selezionato potrà essere attribuito anche a più elementi composti che condividano la medesima tipologia di struttura (ad esempio a tutte le pareti composte al cui interno è presente la struttura selezionata). Inoltre per il calcolo della trasmittanza lineica alcuni valori saranno direttamente ricavati dal software in base alla strutture utilizzate negli elementi composti. Da questa versione è anche possibile richiamare un ponte termico già precedentemente utilizzato nella pratica.

 -Introdotte nuove funzionalità per la multiselezione degli elementi disperdenti dei vani, con possibilità di utilizzare l'input dati multiplo per attribuire fattore di ombreggiatura, fattore di riduzione dovuto a tendaggi, colore pareti e tipologia struttura al gruppo di strutture selezionate. E' possibile selezionare elementi inseriti in vani diversi dalla pagina "Unità Immobiliare | Elenco strutture disperdenti" o quelli dell'intero edificio nella sezione "Edificio | Multiselezione elementi"
 -Nuovo archivio macchine frigorifere per il raffrescamento con oltre 260 modelli inseriti. Nel caso di macchine multisplit è anche possibile selezionare la combinazione di split installati
 -Raffrescamento: nuovo campo "Funzionamento macchina". Inserendo il valore "a pieno carico" verrà richiesto un unico dato di input, come anche previsto dalla norma UNI 11300 - 5.5.1 Prestazioni delle macchine frigorifere ai carichi parziali: "Analogamente, per macchine già installate di cui non sia possibile conoscere i valori di EER a carico parziale, ai fini del calcolo del coefficiente di prestazione medio mensile si utilizzano i valori ottenuti a pieno carico (forniti dai costruttori secondo la parte pertinente della serie UNI EN 14511) ...". I dati della macchina frigorifera possono essere prelevati dal nuovo archivio "Macchine frigorifere (raffrescamento)" tramite il pulsante "Preleva valori da archivio"
 -Inserita verifica del corretto dimensionamento dell'impianto di riscaldamento (carico termico di progetto invernale)
 -Nuova stampa del dettaglio mensile per la verifica della condensa
 -Modulo Diagnosi energetica: introdotta la stima del consumo elettrico per l'illuminazione per gli edifici pubblici
 -Euclide IFC: (1) Nuovo comando "Raggruppa per nome" che visualizza nella grid di progetto tutte le strutture raggruppate per descrizione dell'elemento. Così facendo sarà possibile assegnare una struttura disperdente a tutti gli elementi del gruppo attivo (oppure solo a quelli selezionati all'interno del gruppo stesso) tramite i comandi disponibili all'interno del menu contestuale associato al tasto destro del mouse (2) Nuova sezione Livelli che permette di selezionare il singolo livello (piano) da visualizzare (3) Possibilità di assegnare direttamente l'orientamento delle strutture dalle viste 3D/2D tramite le funzioni disponibili all'interno del menu contestuale associato al tasto destro del mouse (4) Nuovo comando 2D che visualizza il progetto in pianta (5) Possibilità di impostare per ogni tipologia di entità (ifcWall, ifcWindow ecc.) le variabili dimensionali da proporre all'interno della finestra di collegamento. Tali impostazioni possono essere "di default" oppure riferito al singolo progetto
Versione: v10.01e
 -Parametri e opzioni | Opzioni di calcolo | Verifiche di legge per singola zona termica: nuovo campo "Calcola H'T e Asol,est/Asup,utile per ogni zona termica". Valorizzando il campo sarà possibile produrre una relazione tecnica per tutto l'edificio ma avere comunque verifiche di legge diversificate per unità immobiliare
Versione: v10.01d
 -Aggiornamento della tabella dei comuni
 -Nuove funzionalità per esportare ed importare il singolo generatore, la singola struttura o il singolo infisso creato a livello di pratica (utile nel caso si vogliano condividere con altri utenti del software)
Versione: v10.01c
 -APE Regione Toscana: adeguamento del software al nuovo tracciato di scambio .xml “APEx2015_[ridotto]_(v12).xsd” entrato in vigore il 21 maggio 2019
Versione: v10.01b
 -Adeguamento del software alla norma UNI/TS 11300-2:2019, entrata in vigore in data odierna (8 maggio 2019), che prevede la possibilità di calcolare i fabbisogni energetici di acqua calda sanitaria anche in presenza di recuperatori di calore dai reflui delle docce. I dati dei recuperatori di calore devono essere indicati per ciascuna zona nella pagina ACS
 -Nuovo comando "Sostituisci struttura singolo elemento" che permette di sostituire la struttura dell'elemento dell'elemento selezionato. Ricordiamo altresì che è disponibile la funzione Strutture | Sostituisci strutture che permette invece di sostituire tutte le strutture di quel tipo presenti nel documento

 -Aggiornamento della tabella dei comuni
Versione: v10.01a
 -Aggiornamento alle nuove FAQ del MiSE "Chiarimenti in materia di efficienza energetica in edilizia" pubblicate nel mese di dicembre 2018:
1) verifica della trasmittanza media (FAQ 3.19): la verifica della trasmittanza delle strutture, comprensive di ponti termici, viene ora effettuata per tutte le strutture della stessa tipologia indipendentemente dall'orientamento, raggruppandole per:
- Strutture opache verticali
- Strutture opache orizzontali o inclinate di copertura
- Strutture opache orizzontali di pavimento;
come da Appendice B del Decreto 26 giugno 2015 “Decreto requisiti minimi”
2) verifica della condensa interstiziale (FAQ 3.11): la verifica tiene ora conto della evaporazione (così da considerare la condensa presente alla fine del ciclo annuale)
3) verifica delle fonti rinnovabili in caso di ampliamento di edifici (FAQ 3.7 e 3.8): la verifica viene ora effettuata solo se viene attivato il flag "Parametri e opzioni | Opzioni di calcolo | Edificio sottoposto a ristrutturazione rilevante (D. LGs. 28/2011)"
4) verifica di eta100 e COP in caso di generatori per servizio solo di ACS (FAQ 2.39): la verifica non viene più effettuata
5) PDC a gas (FAQ 3.19): il valore di SPF è determinato come rapporto fra SCOP e 0.46. Il valore di SPF è utilizzato all'interno della formula di calcolo dell'energia rinnovabile estratta dalle pompe
 -Inserimento nuovo vano: introdotta la possibilità di specificare per i solai l'eventuale zona confinante e se escludere l'elemento dalle verifiche (in caso di elemento preesistente in ristrutturazione o ampliamento)
 -Inserimento parete composta: introdotta la possibilità di specificare il numero di infissi, porte, parapetti e cassonetti della medesima tipologia da inserire
 -Archivio strutture verticali e orizzontali: introdotta la possibilità di effettuare la verifica della condensa direttamente all'interno dell'archivio (omonima funzione associata al tasto destro del mouse e/o al pulsante Operazioni)

Versione: v10.01 (Continua nella prossima pagina)
Pagina 1 di 19 (552 novità)Prev1234567171819Next