Expert IMU


Gestione professionale adempimenti IMU:
  • Calcolo IMU e stampa del modello F24
  • Stampa della dichiarazione IMU
  • Archivio delle aliquote di tutti i comuni italiani

Tutte le novità della versione 2021

Versione v10.01d

  • Immobili: nuovo flag Calcola acconto sulla base dei mesi di possesso e delle condizioni di utilizzo nel primo semestre che consente di effettuare il calcolo sulla base delle effettive condizioni soggettive e oggettive dell'immobile intervenute nel corso del primo semestre e non come 50% dell'imposta annua (come da FAQ n. 2 pubblicata dal MEF in data 8 giugno 2021)
Versione v10.01c

  • Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2021 (640 nuove delibere introdotte)
Versione v10.01b

  • Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2021 (2297 nuove delibere introdotte)
  • Importazione dati da visure catastali nel nuovo formato SIT - Sistema Integrato del Territorio
Versione v10.01a

  • Adeguamento del software ai nuovi coefficienti per i fabbricati del gruppo D, non iscritti in catasto ed interamente posseduti da imprese (Decreto MEF del 7 maggio 2021, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale)
  • Soggetti | Anagrafica: possibilità di memorizzare l'IBAN per ciascun soggetto. Nel caso il dato venga indicato esso verrà stampato all'interno del modello F24 e del modello F24 semplificato e verrà inserito nel flusso dati per il modello F24 telematico
Versione v10.01

  • Modalità di calcolo dell'acconto. L'art. 1 comma 762 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 prevede che:
    "Il versamento della prima rata e' pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell'anno precedente. Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno e' eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dal prospetto delle aliquote di cui al comma 757 pubblicato ai sensi del comma 767 nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell'economia e delle finanze, alla data del 28 ottobre di ciascun anno".
    E' comunque possibile forzare i calcolo dell'acconto con l'utilizzo delle aliquote 2021 (se già deliberate) attraverso l'apposito flag "Acconto calcolato con aliquote 2021" disponibile all'interno della sezione "Unità immobiliari | Dettaglio mappale/particella selezionata"

    Per il 2021 il calcolo è quindi diverso rispetto al 2020 in cui l'acconto doveva essere uguale al 50% di quanto versato nel 2019 per IMU e TASI.
  • Immobili: aggiunto nuovo flag "Immobile esente da prima rata IMU 2021" per gestire i casi di esenzione previsti dall'art. 1, comma 599, della Legge 178/2020 (legge di Bilancio 2021) che prevede detta agevolazione per:

    a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonche' immobili degli stabilimenti termali;
    b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventu', dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate;
    c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attivita' di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
    d) immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, come
    individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate.
  • Adeguamento del programma alla modifica introdotta dal Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 11 dicembre 2020 (GU n. 310 del 15-12-2020) in virtù del quale il saggio degli interessi legali è stato modificato, a partire dal 1° gennaio 2021, dallo 0,05% allo 0,01% con conseguente adeguamento:

    - della "tabella dei tassi legali"
    - del calcolo degli interessi per il ravvedimento operoso
Pagina 1 di 16 (456 novità)Prev1234567141516Next
Versione: v10.01d
 -Immobili: nuovo flag Calcola acconto sulla base dei mesi di possesso e delle condizioni di utilizzo nel primo semestre che consente di effettuare il calcolo sulla base delle effettive condizioni soggettive e oggettive dell'immobile intervenute nel corso del primo semestre e non come 50% dell'imposta annua (come da FAQ n. 2 pubblicata dal MEF in data 8 giugno 2021)
Versione: v10.01c
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2021 (640 nuove delibere introdotte)
Versione: v10.01b
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2021 (2297 nuove delibere introdotte)
 -Importazione dati da visure catastali nel nuovo formato SIT - Sistema Integrato del Territorio
Versione: v10.01a
 -Adeguamento del software ai nuovi coefficienti per i fabbricati del gruppo D, non iscritti in catasto ed interamente posseduti da imprese (Decreto MEF del 7 maggio 2021, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale)
 -Soggetti | Anagrafica: possibilità di memorizzare l'IBAN per ciascun soggetto. Nel caso il dato venga indicato esso verrà stampato all'interno del modello F24 e del modello F24 semplificato e verrà inserito nel flusso dati per il modello F24 telematico
Versione: v10.01
 -Modalità di calcolo dell'acconto. L'art. 1 comma 762 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 prevede che:
"Il versamento della prima rata e' pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell'anno precedente. Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno e' eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dal prospetto delle aliquote di cui al comma 757 pubblicato ai sensi del comma 767 nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell'economia e delle finanze, alla data del 28 ottobre di ciascun anno".
E' comunque possibile forzare i calcolo dell'acconto con l'utilizzo delle aliquote 2021 (se già deliberate) attraverso l'apposito flag "Acconto calcolato con aliquote 2021" disponibile all'interno della sezione "Unità immobiliari | Dettaglio mappale/particella selezionata"

Per il 2021 il calcolo è quindi diverso rispetto al 2020 in cui l'acconto doveva essere uguale al 50% di quanto versato nel 2019 per IMU e TASI.
 -Immobili: aggiunto nuovo flag "Immobile esente da prima rata IMU 2021" per gestire i casi di esenzione previsti dall'art. 1, comma 599, della Legge 178/2020 (legge di Bilancio 2021) che prevede detta agevolazione per:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonche' immobili degli stabilimenti termali;
b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventu', dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate;
c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attivita' di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
d) immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, come
individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate.
 -Adeguamento del programma alla modifica introdotta dal Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 11 dicembre 2020 (GU n. 310 del 15-12-2020) in virtù del quale il saggio degli interessi legali è stato modificato, a partire dal 1° gennaio 2021, dallo 0,05% allo 0,01% con conseguente adeguamento:

- della "tabella dei tassi legali"
- del calcolo degli interessi per il ravvedimento operoso
Versione: 9.01p
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2020 (319 nuove delibere introdotte)
Versione: 9.01o
 -Immobili: aggiunto nuovo flag "Immobile esente da seconda rata IMU 2020" per gestire i casi di esenzione previsti dall'art. 9 del decreto "Ristori" - D.L. 28/10/2020, n. 137, dall'art. 5 del decreto "Ristori bis" - D.L. 9/11/2020, n. 149 e dall'art. 8 del decreto "Ristori quater" - D.L. 30/11/2020, n. 157.

Per i casi di esenzione dalla prima e dalla seconda rata IMU (art. 177 del decreto "Rilancio" - D.L. 19/05/2020 n. 34, convertito in L. 17/07/2020 n. 77, art. 78 del decreto "Agosto" - D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in L. 13/10/2020, n. 126) si può invece inserire "Immobile esente" nel campo "Riduzione (%)"
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2020 (1473 nuove delibere introdotte)
Versione: 9.01n
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2020 (1370 nuove delibere introdotte)
Versione: 9.01m
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2020 (1320 nuove delibere introdotte)
Versione: 9.01l
 -Possibilità di specificare per ogni singolo immobile se il calcolo dell'acconto è stato fatto utilizzando le aliquote già deliberate per il 2020 (possibilità espressamente prevista dalla circolare 1/DF del 18 marzo 2020): "A questo proposito, occorre evidenziare che se al momento del versamento dell'acconto risulta che il comune già abbia pubblicato sul sito www.finanze.gov.it, le aliquote IMU applicabili nel 2020, il contribuente può determinare l'imposta applicando le nuove aliquote pubblicate"
Versione: 9.01i
 -Aggiornamento della banca dati delle aliquote IMU per l'anno 2020 (5830 nuove delibere introdotte)
Versione: 9.01h
 -Ravvedimento operoso. Introdotta la possibilità di inserire - all'interno della pagina di calcolo - le eventuali nuovi scadenze dell'acconto e/o del saldo deliberate dal comune per quella fattispecie, come meglio illustrato nella seguente scheda tecnica:

Ravvedimento operoso: il comune ha deliberato una scadenza diversa rispetto a quelle definite per legge (16 giugno e 16 dicembre). Come posso effettuare il calcolo del ravvedimento operoso tenendo conto delle nuove date?
Versione: 9.01g (Continua nella prossima pagina)
Pagina 1 di 16 (456 novità)Prev1234567141516Next